.
Annunci online

  archivum La Liturgia Romana e il Rito Tridentino
 
Diario
 


Nota previa
L'autore del blog si assume la responsabilità degli articoli da lui pubblicati, declinando altresì quella derivante da eventuali commenti o interventi, in qualsiasi forma espressi, da parte di terzi. Alcune immagini sono state scaricate da internet: laddove si ravvisi una violazione dei copyright - peraltro non voluta - si prega di darne comunicazione all'autore del blog. Si invitano i lettori che desiderano lasciare commenti ad evitare interventi anonimi e ad attenersi alle regole di educazione e urbanità. Qualsiasi commento sconveniente, irriverente o volgare non verrà pubblicato.
__________________________________

La citazione
...

Sto leggendo 1
Les usages et le costume ecclésiastique
di Mons. Xavier Barbier de Montault

Ho appena visto
...

Vorrei vedere
il Papa che pontifica secondo il Rito romano

Domande scomode
...
__________________________________

Concetti cattolici espressi da un protestante
"Le liturgie non sono inventate: esse crescono nella devozione di secoli". Owen Chadwick, storico protestante, in: The Reformation, Londra, 1972, pag. 119

Concetti protestanti espressi da un cattolico
"[abbiamo proceduto ad] un lavoro di ripulitura della liturgia dalle incrostazioni che si sono sovrapposte nei secoli". Mons. Piero Marini, Cerimoniere papale, in: La Civiltà Cattolica, 2003 III, pagg. 155-166, quaderno 3674 del 19 luglio 2003

Concetti cattolici espressi da un cattolico
"Quando la liturgia è qualcosa che ciascuno si fa da sé, allora non ci dona più quella che è la sua vera qualità: l'incontro con il mistero, che non è un nostro prodotto, ma la nostra origine e la sorgente della nostra vita". Joseph Ratzinger, La mia vita: ricordi 1927-1977, Milano, 1997, pagg. 112

__________________________________

Link dell'Archivum Liturgicum
(sito ufficiale)




31 gennaio 2007

ET ITERUM VENTURUS EST

Continua l'estenuante saga dell'avvicendamento del Maestro delle Sagre Ceremonie. Il suo inclito nome passa dalle prestigiose pubblicazioni di sussidio delle liturgie papali alle pagine dei gossip mondani, meritando l'onore del pettegolezzo di Dagospia: http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_29255.html

La portinaia virtuale (Dagospia) riferisce oggi che è ormai cosa fatta la sostituzione di Marini con mons. Camaldo, il primo definito il Don Lurio del Vaticano, il secondo consigliere e amico di Vittorio Emanuele Savoia

Per il Maestro, del quale dovrebbe scadere a breve il mandato ad quinquennium a suo tempo rinnovato da Giovanni Paolo II, sarebbe già pronta la cattedra episcopale della sede di Mantova, dalla quale potrà pascere e guidare la diocesi che già l'attende festevole.

Ciò che lascia perplessi nelle voci diffuse ad arte da Dagospia non è tanto la velenosa serie di epiteti più o meno allusivi onde son fatti oggetto i due prelati, quanto la curiosa puntualità di queste mirabolanti anticipazioni, quasi a voler intralciare l'ascesa di mons. Camaldo al prestigioso incarico. Chi è assiduo agli eventi romani sa bene che le presunte rivelazioni di Dagospia si riferiscono a fatti di alcuni anni fa, e che le intercettazioni disposte dalla Magistratura non hanno portato alcun frutto: fraintendere la terza loggia - che in linguaggio curiale designa la Segreteria di Stato -  con una fantomatica loggia massonica vaticana dovrebbe dar sufficiente prova dell'approssimazione di certe accuse.

Nondimeno, proprio a due settimane dalla nomina ufficiale del nuovo Maestro delle Cerimonie Pontificie, ecco le frecce avvelenate lanciate da qualche mano esperta, non tanto a scherno dell'ormai immarcescibile Maestro, quanto in danno del suo successore.

Evidentemente per le piccate ed austere vedove di Wojtyla il sorriso e la simpatia tutte romane di mons. Camaldo non si confanno allo squallore calvinista delle cerimonie mariniane: esse temono che il futuro Maestro possa riportare sotto le auguste volte della Basilica Vaticana qualche raggio della maestà della liturgia romana, cui Benedetto XVI è certo più incline di quanto non sia alle baracconate da varietà del predecessore. 

Dopo il braccio secolare, qualcuno ha pensato di ricorrere al braccio mediatico...




permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 14:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre        marzo
 

 rubriche

Diario
Rito romano
Novus Ordo
Fonti
Tradizione
Gallery
Varie

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Archivum Liturgicum
Istituto di Cristo Re
Santa Sede

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom